Parma: “Questo non è amore”, Campagna permanente per la prevenzione delle violenze di genere a Borgo Val di Taro

2' di lettura 08/09/2020 - Siamo tornati dal vivo, con un altro incontro, a trattare un tema secondo noi particolarmente importante, e per questo motivo, nell’ambito del progetto “QUESTO NON E’ AMORE”, abbiamo organizzato un altro gazebo, questa volta a Borgo Val di Taro, per offrire un servizio di informazione e sensibilizzazione relativamente al fenomeno della violenza contro le donne (c.d. violenza di genere).

Luogo in cui per noi era particolarmente significativo presenziare, ciò in ragione anche dei recenti fatti di cronaca che hanno visto la consumazione a Borgo Val di Taro di un femminicidio.

Abbiamo deciso di tornare ad essere presenti nelle nostre piazze, anche della Provincia, il prima possibile, perché la Polizia di Stato vuole ricordare tutto ciò che amore non è.

Anche in questo comunicato vogliamo ricordare alcuni punti fondamentali sull’argomento della violenza di genere, sottolineando che è un fenomeno trasversale a tutte le fasce sociali, per combatterlo è necessario un deciso cambiamento culturale che possa aiutare le donne a vincere la paura, rompendo l’isolamento e la vergogna, nella consapevolezza di avere degli strumenti di contrasto, di sostegno e di tutela. Per questo fine precipuo, quindi, vengono organizzati i gazebo, ossia per far conoscere alle donne vittime di violenza fisica, psicologica, economica e sociale, che esiste una fitta rete di istituzioni, enti locali ed associazioni di volontariato che ogni giorno si impegnano per affermare una parità di genere contro stereotipi e pregiudizi e che il poliziotto rappresenta uno snodo fondamentale di questa rete.

Il progetto tende a stabilire un contatto diretto con le donne che saranno accolte da psicologi, operatori della polizia giudiziaria e rappresentanti di associazioni, pronti a raccogliere le testimonianze dirette di chi, spesso, ha paura a denunciare o a varcare la soglia di un ufficio di Polizia.

Durante l’incontro era presente il Dirigente della Divisione Anticrimine, il Vice Questore Dott.ssa Silvia Gentili, il Sindaco di Borgo Val Di Taro Diego Rossi e il comandante della Polizia Locale Bonfiglio della Polizia Locale e i volontari dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2020 alle 17:38 sul giornale del 09 settembre 2020 - 160 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvme