Ferrara: Trasporta rifiuti senza le dovute autorizzazioni, denunciato

1' di lettura 18/11/2020 - Nella giornata di martedì, personale della Polizia Stradale di Ferrara e Codigoro durante un controllo effettuato su strada, in particolare sulla SS 309 Romea all’altezza del km. 33, territorio del comune di Comacchio, notava un autocarro in marcia che trasportava del materiale derivante da attività di demolizione.

Dopo averlo fatto accostare, gli operatori constatavano che il guidatore non è era in grado di esibire i formulari attestanti la provenienza dei rifiuti e, soprattutto, la loro destinazione ed oltretutto con un carico il cui peso è risultato superiore a quello consentito dal veicolo.

Dagli accertamenti l’uomo non risultava iscritto a partita IVA e dalla visione del quaderno formulario l’ultima emissione risaliva al 2016, né tantomeno risultava iscritto all’Albo Gestore Ambiente.

Il predetto, residente nel basso ferrarese, veniva deferito all’Autorità Giudiziaria. per la violazione dell’art. 256 del Testo Unico Ambientale, mentre il veicolo e la merce venivano sequestrati; veniva, altresì, sanzionato ex art 167 del C.d.S. per il sovraccarico.

Gli ecoreati legati allo smaltimento illecito dei rifiuti sono diventati sempre più frequenti perché non sono solo business in mano alla criminalità, ma perché rispondono all’interesse di molteplici attori. L’imprenditore che punta a smaltire i propri scarti illegalmente per pagare meno tasse, chi lavora in situazioni di illegalità e quindi non può disfarsi dei rifiuti in modo lecito.






Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2020 alle 21:21 sul giornale del 19 novembre 2020 - 145 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCzG