...

Per la Regione la scuola e le politiche educative rappresentano una priorità assoluta, il suo impegno per la didattica a distanza e la ripartenza delle lezioni in presenza è stato massimo fin da inizio emergenza e, in dialogo costante con l’Ufficio scolastico regionale, le Autonomie scolastiche, le Prefetture, gli Enti locali e il territorio ha lavorato per assicurare non solo la continuità formativa durante la pandemia, ma continuando ad investire sul futuro.









...

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 201.988 casi di positività, 1.437 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.723 tamponi (12.110 molecolari e 2.613 antigenici rapidi) eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’9,7%.









...

Da mercoledì l’Emilia-Romagna può contare su un’arma in più nella lotta al Coronavirus: nel primo pomeriggio, infatti, sono state consegnate a cinque diverse Aziende sanitarie della regione le prime 7.400 dosi del vaccino sviluppato dall’azienda farmaceutica statunitense Moderna, che nell’ultima settimana ha ricevuto il via libera di Commissione europea e Agenzia italiana per il farmaco dopo il parere favorevole dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali. Già in uso negli Stati Uniti, si tratta del secondo vaccino approvato in Europa dopo quello di Pfizer-Biontech, di cui l’Emilia-Romagna ha ricevuto a oggi oltre 131.000 dosi.




...

Alcuni giorni addietro, la Polizia di stato di Rimini, durante un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e la repressione dei reati, ha controllato un 38enne di origine albanese. trovato a transitare in una via nei pressi del lungomare mentre spingeva un carrello della spesa, con all'interno degli oggetti voluminosi in acciaio e una borsa in plastica, oltre a due piastre da cottura professionali, un tritacarne con grattugia professionale, diverse bottiglie di vino, un trapano, un avvitatore, un flessibile e delle tenaglie.


...

Un passo ulteriore a tutela delle fasce più fragili della popolazione e un segnale concreto di solidarietà e prossimità alle persone che vivono la strada. Martedì 12 gennaio, parte a Cesena il nuovo servizio di Lavanderia sociale "Oblò sul mondo", presso Vicolo del Parto 10, fortemente voluto dall'Amministrazione comunale, con due aperture settimanali (martedì mattina dalle 8,30 alle 11,30 e venerdì pomeriggio dalle 14 alle 17) per consentire alle persone che vivono in strada di avere un luogo in cui poter lavare i propri indumenti.










...

L’aumento dei contagi, con gli esperti - dall’Istituto superiore di sanità alla sanità regionale - che prevedono un possibile innalzamento della curva epidemiologica anche nei prossimi giorni, richiede ora la massima precauzione. Con l’obiettivo di tutelare la salute pubblica ed evitare una terza ondata che porterebbe di nuovo a chiusure generalizzate nel nostro Paese, come sta già avvenendo in altri Stati europei.




...

Durante le festività, il personale della Squadra Amministrativa della Questura di Rimini, nell’ambito di mirati servizi disposti dal Questore finalizzati al rispetto delle normative che riguardano la sicurezza pubblica e specificatamente quelle riguardanti le vigenti disposizioni sul contenimento dell’emergenza COVID-19, ha vigilato sul regolare svolgimento dell’attività degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi.


...

Nella tarda serata di qualche giorno fa personale dipendente dell’U.P.G. e S.P. della Questura di Parma è intervenuta in una abitazione della città per la segnalazione di una lite domestica in atto tra due coniugi, al termine della quale l’uomo aveva ricevuto un fendente alla schiena con un coltello da cucina.


...

“La possibile riapertura degli istituti scolastici l’11 gennaio con turni che prolungherebbero le lezioni al pomeriggio per buona parte degli studenti costituisce una scelta che renderebbe ancora più problematico il ritorno ad una ‘finta normalità’ per i circa 100mila ragazzi con disturbi nell’apprendimento (Dsa) che frequentano le scuole superiori in Italia, circa settemila in Emilia-Romagna”. È quanto si legge in una nota diffusa da Assodislessia.