Ferrara: Atti osceni sul treno, sanzione da 10.000 euro

3' di lettura 23/06/2021 - A Ferrara vengono quotidianamente effettuati servizi di controllo straordinario del territorio, di diversa tipologia e con diversi obiettivi, da parte degli uomini della Squadra Volante e degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, in sinergia tra loro.

Queste ultime sono unità di rinforzo appositamente aggregate in città su input del Questore, dotate di particolari sistemi elettronici e addestrate per coadiuvare le pattuglie ordinarie nel controllo del territorio. La loro presenza rappresenta dunque una significativa risorsa strategica, una task force di intervento rapido, anche con compiti di polizia amministrativa.

Nella giornata di lunedì sono state identificate 145 persone, controllati 37 veicoli, nonché proceduto a due denunce e all’emissione di una sanzione da 10.000 euro.

In particolare nel tardo pomeriggio un equipaggio della Volante è stato inviato presso il “Bricoman” in Via Bologna in quanto era stata segnalata una donna che aveva tentato di asportare della merce.

Gli Agenti hanno accertato per il tramite dell’addetto alla vigilanza che la signora era stata notata occultare del materiale elettrico all’interno della sua borsa. La stessa si era recata successivamente alle casse per pagare parzialmente della merce dove è stata fermata per un controllo da una guardia giurata a cui consegnava la merce precedentemente nascosta.

Gli operatori quindi hanno proceduto, dopo l’espletamento delle formalità di rito, a denunciarla per il reato di tentato furto aggravato.

Nel corso dell’attività il personale è stato inviato presso i campetti di calcio di Via Canapa dove era stata segnalata una lite tra i partecipanti ad un incontro di calcetto. Gli Agenti hanno accertato che un cittadino tunisino era stato aggredito e minacciato con un coltello da un cittadino guineano mentre erano intenti a giocare a calcio, in particolare la vittima asseriva di essersi “tuffato” sulla palla per evitare di prendere un goal e nel prendere la sfera involontariamente aveva fatto cadere l’aggressore. A questo punto l’uomo, rialzandosi, iniziava ad inveire contro il portiere e tirava fuori un coltello a serramanico dai pantaloncini minacciandolo di morte.

L'aggressore è stato, dopo l’espletamento delle formalità di rito, denunciato per il reato di porto abusivo di arma e minacce aggravate.

Nella serata gli Agenti sono intervenuti presso la Stazione Centrale in quanto era stato segnalato un uomo intento ad effettuare atti osceni sul treno regionale diretto a Bologna.

Il capotreno informava gli operatori che una coppia di cittadini brasiliani mentre si trovavano nel predetto treno avevano notato un soggetto che con fare sospetto si sedeva di fronte a loro e nel contempo iniziava insistentemente a fissare con lo sguardo la donna e successivamente cominciava a toccarsi nelle parti intime con la mano fino a che faceva notare la scena al marito e insieme si allontanavano per chiedere aiuto.

Al responsabile, un cittadino marocchino 35enne, è stata comminata una sanzione amministrativa di 10.000 euro.

In via Strozzi, grazie alla collaborazione di una cittadina residente in zona, è stato rinvenuto, nascosta in un’intercapedine di una grata nascosta dal fogliame, un pacchetto di sigarette accartocciato con all’interno 3 involucri di colore bianco in plastica termosaldata. A seguito dell’attività effettuata dalla Polizia Scientifica si accertava che si trattava di circa 7 grammi di cocaina.

È attivo il servizio gratuito di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Ferrara.
Per Telegram cercare il canale @vivereferrara o cliccare su https://t.me/vivereferrara

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/vivereferrara/






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2021 alle 21:47 sul giornale del 24 giugno 2021 - 181 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8fM





logoEV