Ferrara: Condotte persecutorie da parte dell'ex, applicato un divieto di avvicinamento

1' di lettura 14/01/2022 - Nella giornata di sabato gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Ferrara hanno applicato ad un uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna, intimandogli di mantenere una distanza di almeno 200 metri.

Il provvedimento cautelare del giudice eseguito dalla Polizia di Stato, arriva a conclusione di un attività investigativa, partita a metà del mese di dicembre, quando la donna, denunciava le minacce subite dall’uomo a causa della conclusione della loro relazione sentimentale.

L’ex compagno avrebbe dato inizio ad una serie di condotte persecutorie tra le quali recapitare presso l’abitazione della parte offesa alcuni biglietti dal contenuto ingiurioso e minaccioso, farle trovare sull’uscio di casa la carcassa del loro cane seppellito qualche mese prima unitamente ad un mazzo di fiori ed alla lapide che avevano riposto sopra la tomba ricoperta di frasi ingiuriose, bucare le quattro gomme dell’autovettura della donna ed infine in data 1 gennaio u.s. incendiarle la porta d’ingresso dell’abitazione.

Le continue condotte persecutorie, reiterate da parte dell’uomo, e cristallizzate dalle testimonianze hanno consentito all’Autorità Giudiziaria ferrarese, di emettere il divieto di avvicinamento alla parte offesa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Ferrara.
Per Telegram cercare il canale @vivereferrara o cliccare su https://t.me/vivereferrara

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/vivereferrara/






Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2022 alle 17:35 sul giornale del 15 gennaio 2022 - 135 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cFd3





logoEV