Alluvione Emilia Romagna, Bonaccini: "Ancora 20mila sfollati"

2' di lettura 24/05/2023 - (Adnkronos) - Dopo l'alluvione in Emilia Romagna, "per fortuna oltre 15mila persone sono riuscite a rientrare nelle loro abitazioni, siamo attorno a 20mila sfollati in questo momento, tre giorni c'erano oltre 36mila fuori casa.

Speriamo che nei prossimi giorni si possa tornare ad una situazione di maggiore normalità". Così Stefano Bonaccini, presidente Regione Emilia Romagna, ospite a Start su SkyTg24 che sulle condizioni meteo dice: "Ci auguriamo risultino non precipitazioni pesanti ma deboli, è attivata comunque tutta la struttura della Protezione civile". Sul nodo Commissario per la ricostruzione, queste le parole di Bonaccini: "Non mi occupo delle polemiche ma di stare vicino alle popolazioni colpite. Luca Zaia ieri diceva che solitamente sono i presidenti di regioni che si occupano direttamente della fase di ricostruzione. Penso che serva una figura che conosca bene il territorio. Del destino di Bonaccini mi importa ben poco, mi interessa del destino delle popolazioni colpite e soprattutto che si metta in campo una ricostruzione che tenga conto di quello che stiamo passando: non soltanto climate change ma anche global warming".

Bollo auto Emilia Romagna 2023, pagamento rinviato dopo alluvione Proseguono intanto da otto giorni le operazioni a seguito dell’alluvione che ha interessato l’Emilia Romagna. Sono 6.766 gli interventi fatti, 2.920 a Ravenna, 2.114 a Forlì Cesena, 1.352 a Bologna, 380 a Rimini, 959 i vigili del fuoco al lavoro, 438 in provincia di Ravenna e 221 in quella di Forlì Cesena, 48 di loro sono volontari, 286 i mezzi all’opera, tra cui 45 piccoli natanti, 3 anfibi, 23 mezzi di pompaggio, 13 tra escavatori e ruspe, 3 elicotteri e 13 droni.

Tra le squadre impegnate 40 vigili del fuoco sono al lavoro per il coordinamento degli interventi presso i 14 posti di comando avanzato, oltre 140 soccorritori acquatici, più di 100 esperti delle unità di pompaggio. Dal 16 maggio a oggi 300 le operazioni di soccorso effettuate dalla forza aerea del Corpo Nazionale dei vigili del fuoco che hanno interessato i recuperi di persone ospedalizzate o con gravi patologie, di bambini, di una donna incinta e di persone in ipotermia.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 24-05-2023 alle 10:40 sul giornale del 25 maggio 2023 - 32 letture

In questo articolo si parla di attualità, adnkronos

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d0Br





logoEV
qrcode