SEI IN > VIVERE EMILIAROMAGNA > CRONACA
articolo

Rimini: Individuato il responsabile dell’aggressione all’ex campionessa di pattinaggio: una denuncia

2' di lettura
84

A seguito di indagini, personale della Polizia di Stato di Rimini ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano per il Reato di Violenza privata e Danneggiamento aggravato.

Nello specifico, lo scorso 31 ottobre 2023, una donna – ex campionessa di pattinaggio – riferiva al numero di emergenza 112 – NUE, di essere stata aggredita da uno sconosciuto, che subito dopo si era allontanato.

In particolare, la donna raccontava, ancora scossa e spaventata, che mentre era alla guida della sua auto in zona Rivabella invadeva leggermente la corsia opposta, poiché si era girata a guardare la figlia piccola seduta nel seggiolino.

Questa piccola distrazione aveva indispettito il conducente che proveniva dal senso di marcia opposto, a tal punto che lo stesso decideva di invertire il senso di marcia, raggiungeva l’auto della donna, bloccandole la strada e costringendola a fermarsi.

Una volta sceso dall’auto il soggetto inveiva contro la ragazza, colpiva l’autovettura con un calcio danneggiando vistosamente lo sportello e mandando in frantumi il vetro posteriore, per poi allontanarsi frettolosamente.

Nell’immediatezza la donna, in evidente stato di agitazione, in virtù anche della presenza della bambina, non riusciva a fornire immediati elementi per poter ricercare l’autore del fatto.

Le immediate attività investigative delle Volanti permettevano di appurare la presenza di telecamere di vigilanza nella zona interessata dai transiti che venivano immediatamente acquisite e visonate dagli operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Nei giorni seguenti, anche grazie alla denuncia presentata dalla persona offesa e dalla sommaria descrizione dell’autore, venivano effettuati approfondimenti investigativi partendo dalla targa dell’autovettura, volti alla concreta individuazione del suo utilizzatore al momento dei fatti.

Nell’ambito di tali accertamenti venivano coinvolti anche uffici investigativi fuori regione ed all’esito delle attività, si individuava il responsabile dell’aggressione, un giovane italiano residente a Rimini, il quale veniva deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria, per i reati menzionati.



Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2024 alle 08:15 sul giornale del 12 febbraio 2024 - 84 letture






qrcode